Mobili Margonari

di Margonari Christian   

Via Dolomiti di Brenta 6

38078 

San Lorenzo in Banale (TN)

Partita IVA: 02111370223

 

Tel - Fax 0465 734014

Cell. Christian: 338 1191414 

c.margonari@gmail.com

 

 

Orari di apertura:

Tutti i giorni

dalle ore 8.30 alle ore 12.00

dalle ore 14.00 alle ore 18.30

Chiuso la domenica e il lunedì

 

 

Find us on facebook!
Google +

mer

05

giu

2013

Ridipingere casa: ad ogni stanza il suo colore!

Nell’arredamento, malgrado le mode del momento, il colore riveste un’importanza fondamentale. La scelta di una tinta o di una decorazione per paretipavimenti soffitti, assume un ruolo importante nella progettazione degli ambienti. La sua funzione è talmente importante non solo nelle abitazioni ma anche negli ospedali, dove il colore svolge anche una funzione terapeutica. D’altronde, il colore è presente ovunque nella nostra vita….pensate anche al cibo: qualcuno ha calcolato che in circa dieci anni di vita, un adulto assume sessantasei chilogrammi di colore!

 

colori, hanno invaso non solo le nostre case, i nostri uffici ma tutti gli ambienti urbani. C’è da dire però che purtroppo non sempre si fanno sempre delle scelte corrette e, ahimé il risultato non è proprio buono. Il segreto è quello di raggiungere sempre l’equilibrio cromatico, solo così, si può stimolare l’appetitoabbassare un soffittofacilitare il relax e il riposo, rendere una stanza più luminosa. Il consiglio che vi do è quello di dedicare un po’ del vostro tempo per girare nella casa, osservare con attenzione i colori prevalenti non tralasciando i mobili, il soffitto, i quadri, il pavimento e vedere qual è la vostra reazione istintiva ai colori. Ce n’è uno troppo presente? E uno non lo è abbastanza? L’effetto generale è troppo buiotroppo spento o troppo chiaro? Magari mentre fate il giro vi viene in mente un colore….bhé, annotatelo poiché quello potrebbe essere quello di cui avete bisogno in quel momento della vostra vita, magari per simboleggiare un cambiamento avvenuto in voi o intorno a voi. Per esempio, avete cominciato a lavorare da casa anziché in ufficio?

 

In tutto questo, dovete anche considerare la destinazione finale della stanza: la camera da letto, ad esempio vi consente di svegliarvi riposati e rigenerati al mattino? Oppure, siete soliti svegliarvi stanchiprivi di energia perché magari vi siete svegliati spesso durante la notte? In quest’ultimo caso, forse la camera è dipinta in uno dei colori caldi dello spettro che hanno un effetto stimolante, laddove avreste bisogno invece di una tinta fredda rilassante. Ripetete questo iter per ciascun ambiente della casa. Quanto lavoro riuscite a sbrigare da casa, nel vostro “ufficio”? e gli ambienti comuni, come il salone sono luoghi in cui le persone di intrattengono volentieri?

 

In linea generale, nel bagno sono indicati i colori caldi della Naturarosa chiaro, lilla,crema, un po’ di bianco, ma senza esagerare per non dare un effetto “freddo”. Sul soffitto, se si vuole amplificare l’effetto Natura, si può pensare al colore del cielo. E poi, tenete conto che nella zona in cui vi truccate, sarebbe meglio utilizzare colori caldi che come è noto distendono i lineamenti; a tal proposito, per rendere meno vistosa la cellulite, indossate un body viola!

In cucina, possiamo giocare con il colore per ottenere risultati differenti: il rosso stimola la salivazione, il verde ricorda la Natura, il giallo fa sembrare il cibo ben cotto, il bianco richiama i colori dello zucchero e della farina…fa sembrare tutto più raffinato; il blu, attenua la sensibilità ai sapori e spinge ad utilizzare molto sale.

Per la camera dei bambini, sarebbe meglio optare per colori allegri, stimolanti come l’arancione e il giallo, per la zona gioco mentre per la zona notte un po’ di azzurroceleste non guasta. E il soffitto? naturalmente, azzurro!

 

Per gli ambienti poco illuminati, potete pensare di intervenire con colori caldi (rosso,arancio e giallo) se al contrario, la stanza è molto luminosa, dovete intervenire concolori di luminosità più bassa. E comunque, non è detto che sulle pareti il colore vada steso in maniera uniforme anzi, sarebbe auspicabile utilizzare tonalità chiare in alto escure verso il basso. Evitate in ogni caso il bianco assoluto.

 

Per corridoi, scale, disimpegni & Co. I colori migliori sono quelli freddi. E poi, se il corridoio è lungo potete utilizzare colori diversi sulle due pareti (ad esempio, uno chiaro e uno scuro). E per le scale? Se utilizzate l’arancione, avrete la sensazione di salire un piano in meno!

E allora, che aspettate? giocate, giocate con il colore, questo è il periodo perfetto per la tinteggiatura delle pareti! All’insegna del low-cost e del fai-da-te la cosa migliore è attrezzarsi con rullo, teli di protezione, barattoli di vernice, pennellessa, cartoni, scala, stereo e perché no, una piacevole compagnia! 

 

 

(Fonte Green Me)

 

La psicologia dei colori
1 Commenti

gio

28

mar

2013

Illumina la tua cucina nel modo giusto

 

Con questo tempaccio la vostra cucina in legno sembra sempre più scura, spenta e monotona? Seguite i nostri consigli per ravvivarla e donarle luminosità.

 

Per illuminare la cucina servono alcuni accessori fondamentali per creare contrasto e farla splendere nuovamente. Se non volete rinnovarla o ridipingerla, l'unica soluzione è arredarla con gli accessori giusti in modo da renderla più calda e accogliente.

 

Se volete illuminare la vostra cucina non dovrete spendere un capitale o perdere tempo (molto meglio usarlo per sfornare qualche dolcetto o pietanza ;) ), ma seguire questi semplici consigli concentrandosi su gli elementi funzionali e su complementi d’arredo,  aggiungendo un po’ di colore senza rendere l’ambiente troppo caotico. Infatti le cucine risplendono se sono ben organizzate, lucide e in ordine. Quindi anche se la vostra cucina è un po’ datata, tranquille.. potete renderla luminosa con qualche tocco qua e là!

 

Ecco i nostri consigli:

1. Togliete le tende se possibile e guardate com'è la vostra cucina alla luce del giorno. Se avete le veneziane tiratele su e aprite gli scuri. Appendete le tende da “cafè”, quelle cioè che coprono il vetro nella parte inferiore e lasciano entrare la luce nella parte superiore. Sceglietele nei toni del bianco panna o crema o giallo zabaione.

 2. Sostituite il lampadario da soffitto, se ne avete uno, con delle luci pendenti in modo da illuminare meglio la cucina. Scegliete lampade a sospensione, dei faretti da fissare al soffitto oppure dei faretti sottobanco. Infatti il bagliore delle lucine sottobanco darà nuova luce e darà un po' di energia ad una cucina alquanto noiosa.

3. Sostituite i pomelli delle ante e i manici dei cassetti con altri in vetro o dai colori più brillanti, in porcellana o legno colorato.

4. Aggiungete alcune piante alla cucina. Le piante, specialmente quelle dalle foglie verde chiaro o quelle che fanno i fiori, aggiungono quel giusto contrasto ad una cucina in legno scuro. Inoltre le piante migliorano la qualità dell'aria e trasformano una stanza grigia e monotona in un’ambiente caldo e accogliente.

5. Se avete spazio, posizionate un carrellino bianco da cucina contro il muro o alla fine del bancone. Disponete poi su questo vasi, pentole e tegami, rigorosamente colorati o dai toni chiari. Il colore chiaro del carrello e gli accessori colorati della vostra cucina creeranno contrasto e ovviamente vi daranno più spazio.

6. Appendete strofinacci sul tono del turchese o verde chiaro vicino al lavello.

7. Mettete un bel vaso di fiori al centro della tavola e riempitelo con fiori freschi e colorati come girasoli, margherite, rose rosse, narcisi o semplicemente fiori di campagna. Una ciotola con frutta fresca, pomodori, limoni e arance risalterà subito all'occhio e lascerà degli snack sani a portata di mano.

 

Se invece la vostra cucina ha ormai fatto la sua storia....scoprite le nostre cucine moderne o classiche dai colori chiari per ridare  luminosità ai vostri ambienti!

 

0 Commenti

ven

15

mar

2013

Giornata mondiale del sonno

dormire bene

Oggi è la Giornata Mondiale del Sonno. Infatti una delle cose più importanti per la nostra vitalità quotidiana è il giusto riposo. Ma spesso accade che, anche se dormiamo per ore e ore, quando ci alziamo non riusciamo a sentirci riposati ed energici. Perché?

 

Perché la maggior parte delle persone calcola la qualità del sonno in base alla sua quantità! Niente di più sbagliato! Per migliorare il nostro riposo dobbiamo focalizzarci su come migliorare la qualità del nostro sonno e per migliorare la qualità dobbiamo tenere conto di queste regole che ci  permetteranno di riposare meglio tutto il nostro corpo e sfruttare al massimo ogni giornata.

 

1) Letto confortevole!

Il materasso non deve essere troppo duro perché causerebbe una pressione eccessiva su alcune parti del corpo. Ma non deve essere nemmeno troppo morbido perché altrimenti non sostiene bene la schiena. Anche il cuscino deve essere anatomico. Per trovare il materasso e il cuscino che fa per te, vai alla sezione Dolce Dormire.

 

2) Eliminate caffe' alcol e nicotina!

Si lo so, è difficile resistere al profumo del caffè al mattino presto, tuttavia se vogliamo dormire meglio dobbiamo evitare di intasare il nostro sangue con sostanze tossiche e esaltanti come la caffeina. Ci sono modi naturali molto più efficienti per riattivare il nostro corpo al mattino presto e te ne parlerò nel prossimo punto. Ricorda, se proprio non riuscite a farne a meno di berlo evitate di assumerlo 7 ore prima di dormire perché è tanto che la caffeina resta nel sangue.

Per quanto riguarda il fumo invece.. è la dipendenza più stupida e illogica di tutti i tempi! Non è vero che rilassa e non è vero che toglie lo stress. E chi fuma può accorgersene chiaramente! L'unica cosa che la sigaretta fa è creare dipendenza e avvelenare il tuo sangue, i tuoi polmoni e aumentare la produzione dell'ormone dello stress distruggendo la qualità del tuo sonno. 

 

Quando andiamo a dormire il corpo si rilassa, le arterie si dilatano e il sangue dagli organi passa nei muscoli per rigenerarli. Quello che fa l'alcool (fra l'altro) invece è disidratare il nostro sangue rendendo difficile l'ossigenazione e la rigenerazione dei tessuti del tuo organismo. E' ovvio il sangue disidratato non scorre come quello idratato! Certe persone pensano che un po di alcol prima di dormire aiuta a rilassare il corpo e dormire meglio, è una grandissima buffala! Vedremmo al punto 6 come fare per rilassare al meglio il nostro corpo.

 

3) Attivita' fisica

Il miglior modo per ricaricare il nostro corpo al mattino presto è facendo una breve corsa di 15 minuti anche prima di andare a lavoro. Credetemi se seguirete questi suggerimenti sarete in grado di trovare il tempo e le forze per farlo.

Perché questo ci aiuta ad aumentare la nostra energia? Perché alza la nostra temperatura corporea! La nostra temperatura corporea durante il giorno varia e quando la temperatura sale la nostra vitalità aumenta, quando invece scende ci sentiamo stanchi e assonnati. L'attività fisica aumenta la temperatura corporea.

Attenzione però a non farla prima di andare a dormire! Evitate qualsiasi tipo di attività fisica (a meno che non sia molto leggera) 5 ore prima di andare a letto. Altrimenti alzerete la vostra temperatura corporea e addio sonno!

 

4) Luce solare

La luce solare è importante perché ricarica il nostro corpo di melatonina, un ormone che ci aiuta a riposare bene e che davanti alla luce solare si ricarica, ma quando siamo al buio invece viene rilasciato nell'organismo dandoci quella sensazione di stanchezza e permettendoci di riposare bene. Cerchiamo di stare all'aperto e ricaricarci più possibile almeno una volta al giorno, possibilmente di mattina.

 

5) Evitate lo stress

Lo stress, quando non riusciamo a gestirlo può rovinarci non solo il sonno ma tutta la vita. Il primo passo per gestire lo stress è evitare di voler controllare ogni cosa. Ricordate che la maggior parte delle cose non dipendono dalle nostre forze e non possiamo controllarle. Imparate a riconoscere le cose che si possono controllare e quelle che sono fuori dalla nostra portata. Si può ridurre lo stress del 50% semplicemente accettando e lasciando andare tutto quello che non dipende da noi e dalle nostre forze.

 

6) Usate la camera da letto solo per dormire

In PNL questo viene chiamato ancoraggio, ogni volta che accade qualcosa molto emozionante, oppure ogni volta che facciamo un azione ripetutamente, ancoriamo delle emozioni e delle sensazioni a dei oggetti a delle persone a delle canzoni, quasi a tutto! E per questo che spesso ci si sente stanchi, ma quando andiamo a letto improvvisamente il sonno vola via. Evitate quindi di guardare la TV o di leggere nel letto perché altrimenti dirette al vostro cervello che il letto è un posto dove restare svegli e pensare non un posto dove riposare.

 

7) Per rilassarvi usate la meditazione

Il metodo migliore in assoluto per rilassarci e dormire come un bambino è fare almeno 10 minuti di mediazione prima di dormire!

Sedetevi in un luogo preferibilmente comodo e tranquillo a gambe incrociate o semplicemente rilassandovi, se avete scelto di stare a gambe incrociate appoggiate le mani sulle ginocchia chiudete gli occhi e iniziate a rilassare tutto il corpo partendo dalle dita dei piedi arrivando fino ai muscoli del viso. Mentre lo fate respirate profondamente (senza sforzo) di pancia e seguite il vostro respiro.

 

8) Andare a dormire sempre alla stessa ora

Non usate la sveglia solo per svegliarvi usatela anche per andare a letto. Sembra una battuta ma non lo è. Non avere dei orari fissi per andare a dormire e per svegliarci e estremamente disorientante per il nostro orologio biologico! Ogni volta che andiamo a dormire a una certa ora il nostro orologio registra quel tempo anche per il giorno successivo. Se andiamo a dormire e ci svegliamo a un'ora ben precisa riusciremo ad alzarci tutti i giorni alla stessa ora senza sveglia!

Riducete la durata del vostro sonno. Parecchi studi dimostrano che per dormire bene e sentirsi riposati bastano 6 massimo 7 ore di sonno.

Se vi capita di dormire 8 ore o anche più e svegliarvi stanchi può essere che state dormendo troppo. Il nostro sonno funziona in cicli e fasi, ogni ciclo è composto da 5 fasi. Ogni una di queste fasi ci permette di dormire più o meno profondamente. Se dormiamo troppo rischiamo di iniziare un altro ciclo e svegliarci in una fase di sonno profondo. Risultato? Ci sentiamo tremendamente stanchi e camminiamo come degli zombie!

 

9) Spegnere tutte le luci

Di notte, qualsiasi fonte di luce può disturbare il nostro sonno, anche le piccole luci a led del computer o della TV. Inoltre le ricerche dimostrano che la luce è in grado di sconvolgere i tuoi livelli di melatonina anche solo sfiorando la tua pelle. Se la luce stimola il nostro nervo ottico e la melatonina non viene rilasciata correttamente nel corpo non riusciremo a rilassarci e a riposarci bene.

 

10) Usate i pisolini

Vuoi una ricarica di energia nel pomeriggio? Non c'è niente di meglio di un pisolino! Però attenzione. Prima ti ho detto che il nostro sonno è fatto di cicli e fasi vero? Esatto, per questa ragione un ottimo pisolino per essere efficace e ricaricarti non deve durare più di 30 minuti.

E' ottimo quando torniamo da lavoro e ci sentiamo stanchi. Dormire 1 ora o 2 potrebbe essere dannoso per il nostro sonno, potrebbe sconvolgere i nostri ritmi circadiani e potremmo svegliarci di notte senza riuscire a dormire più. Un pisolino di 30 minuti invece ci ricarica e ci permette di goderci il resto della giornata invece di dormirla.

 

Fonte: Greenme.it

 

0 Commenti